newsletter diario prevenzione 9 novembre 2017 vol.n° 132


newsletter diario prevenzione 

9 novembre 2017 vol.n° 132

notizie, documenti e link sui temi del governo
dell’ambiente, della salute della sicurezza
nel lavoro e sulla responsabilità sociale
d’impresa


Rieccoci

Dopo una pausa di alcuni mesi, rieccoci. Un periodo di riflessione necessario per redifinire gli obiettivi e i contenuti informativi della newsletter. Abbiamo scelto di continuare questa impresa volontaria d’informazione su ambiente, salute e sicurezza lavoro, privilegiando la selezione e la segnalazione delle “informazioni di governo” in materia di salute e sicurezza rispetto alle “informazioni e ai documenti di gestione tecnica della sicurezza”.

Le informazioni riguardanti la gestione tecnica della sicurezza sono rese disponibili da molti siti di natura commerciale e istituzionale, per contro, sono molto più rare e di difficile accesso le informazioni di governo della materia a livello nazionale ed internazionale.

I riflettori di diario prevenzione saranno rivolti in particolare sulle politiche nazionali ed europee in materia di ambiente di lavoro, salute e sicurezza nel lavoro poichè in quest’epoca questi temi paiono essere posti in secondo piano sia nelle iniziative istituzionali sia nei media.
Naturalmente continueremo la segnalazione di Seminari Convegni e manualistica  tecnica, ma la nostra priorità sarà quello di monitorare le politiche di governo in materia di prevenzione in una fase nella quale prevalgono in modo strisciante  strategie di deregulation e di decostruzione degli strumenti istituzionali d’intervento in materia di salute e sicurezza nel lavoro.

Editor

——————————
Notizie Salute Sicurezza
Lavoro Ambiente
novembre 2017

——————————

 

BILBAO – 476 miliardi di euro all’anno. Questo il costo per l’Ue derivante da infortuni e m alattie professionali.

Una cifra che equivale al 3,3% del proprio Pil. 119,5 miliardi sono generati dai tumori professionali. A pubblicare questi dati è Eu-Osha, e derivano da un progetto di ricerca su costi e benefici delle buone prassi e dell’attenzione alla sicurezza sul lavoro in Europa condotto insieme a partner come Ilo e Icoh.

Eu-Osha presenterà le rilevazioni nel corso del “XXI Congresso mondiale della sicurezza e salute sul lavoro” che dal 3 al 6 settembre 2017 si tiene a Singapore. Le presenterà insieme a uno strumento online interattivo che permetterà di consultarle in maniera accessibile.

476 miliardi equivalgono a una perdita del Pil del 3,3%. Così la direttrice Eu-Osha, Christa Sedlatschek :”Il lavoro sicuro e rispettoso della salute è un diritto umano fondamentale, ma queste nuove stime dei costi relativi a misure scarse o inesistenti in materia di SSL dimostrano che le ragioni economiche della SSL non sono mai state così forti. I problemi di salute e gli infortuni legati al lavoro generano un costo per l’Unione europea pari al 3,3 % del suo PIL, ossia 476 miliardi di EUR ogni anno, che potrebbero essere risparmiati adottando le giuste strategie, politiche e pratiche in materia di sicurezza e salute sul lavoro”.

L’86% dei decessi legati al lavoro nel mondo è dovuto a malattie professionali. Considerando il Disability-adjusted life year – Daly, ovvero l’indicatore degli anni di vita persi per disabilità o morte derivanti da una malattia, ogni anno sono 123,3 i milioni di anni vita persi a livello mondiale per infortuni e malattie professionali, 67,8 per decessi e 55,5 per disabilità. Nell’Unione europea 7,1 milioni il totale, 3,4 per decessi e 3,7 per disabilità.

Fonte Quotidiano Sicurezza
http://www.quotidianosicurezza.it/sicurezza-sul-lavoro/prevenzione/stime-eu-osha-costo-ue-infortuni-lavoro.htm

Info: Eu-Osha 476 miliardi di euro per infortuni e malattie professionali

https://osha.europa.eu/it/highlights/eu-osha-presents-new-figures-costs-poor-workplace-safety-and-health-world-osh-congress

———————-

CONFÉRENCE DE L’ETUI : TRAVAIL ET CANCER 
martedì 07 novembre 2017

Maison syndicale internationale, 1er étage, Auditorium (Boulevard du Roi Albert II, 5; 1210 Bruxelles)
Conférence de l’ETUI : Travail et cancer
La conférence abordera la problématique des cancers liés au travail. Elle réunira les parties prenantes concernées (partenaires sociaux, décideurs, universitaires, etc.) pour faire le point sur ce qui se fait et ce qui reste à faire au niveau de l’Union européenne (UE) afin de prévenir les cancers professionnels. La révision de la législation actuelle de l’UE, le rôle des valeurs limites d’exposition professionnelle, les coûts humains, sociétaux et économiques des cancers liés au travail et les risques émergents pour la santé reproductive figurent parmi les sujets à l’ordre du jour.

http://www.etui.org/fr/content/download/32556/302365/file/agenda+v20171030+EN.PDF

———————————-

LEGGE DI BILANCIO: GARAVAGLIA, FORTE PREOCCUPAZIONE PER LA SANITÀ
martedì 07 novembre 2017

Intervento del coordinatore della commissione Affari Finanziari della Conferenza delle Regioni, Massimo Garavaglia, nel corso di un’audizione parlamentare di fronte alle commisioni riunite Bilancio di Camera e Senato

(Regioni.it 3263 – 07/11/2017) Il fondo sanitario nazionale stabilito dalla legge di Bilancio a 113,4 mld nel complesso “si riduce di 500 mln” rispetto al passato. “Andiamo sotto la soglia non solo simbolica ma oggettiva di tenuta del sistema del 6,5% del Pil, e ci avviciniamo a un modello ‘Grecia’”. A sostenerlo è Massimo Garavaglia, Assessore della Regione Lombardia e coordinatore della commissione Affari Finanziari della Conferenza delle Regioni nel corso dell’audizione in Senato sulla manovra, alla quale hanno poartecipato anche la vicepresidente della Regione Basilicata, Flavia Franconi, e l’assessora al bilancio della Regione Lazio, Alessandra Sartore (e coordinatrice vicaria della commissione Affari Finaziari della Conferenza delle Regioni).

“La scelta di avere una sanità come quella della Grecia per noi e’ sbagliata, ma se questa è la scelta del Parlamento e del Governo ne prenderemo atto”, ha aggiunto Garavaglia che ha pure ricordato che l’Oms “dice che quando scende si scende sotto 6,5% del Pil si riduce anche l’aspettativa di vita, quindi è una scelta molto drastica”.

“Non c’è nessun aumento” del Fondo sanitario nazionale. “Perchè‚ nel 2018 le risorse a disposizione sono 113,4 miliardi e non 114 miliardi, perché una quota delle risorse va destinata alle Regioni a statuto speciale”. “Si rifanno i contratti” per il pubblico impiego, “ma sarebbe opportuno metterci le risorse”. Con il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, “gli aumenti” del comparto sanità sono a carico delle Regioni e costano “1,3 miliardi di euro”. Dunque “se inizialmente erano stati messi nel Fondo 800 milioni in più” rispetto all’anno scorso “con queste spese di fatto il Fondo si riduce di mezzo miliardo di euro”.

L’articolo prosegue alla Fonte REGIONI.IT

http://www.regioni.it/newsletter/n-3263/del-07-11-2017/

————————————

“Le malattie professionali: il problema della identificazione e del riconoscimento”

L’INAIL di Pesaro Urbino e l’ASUR Marche Area Vasta 1 organizzano un Convegno Scientifico su “Le malattie professionali: il problema della identificazione e del riconoscimento” che si svolgerà a Pesaro il 9 e 10 novembre 2017, presso la sala Convegni Intesa Sanpaolo, in via Gagarin 216,  secondo il format indicato dall’allegata brochure.
L’obiettivo è quello di fornire ai sanitari che operano sul territorio, sia esercenti la medicina territoriale, che gli ospedalieri o i medici competenti, che, per contiguità sociale, rappresentano il primo interlocutore nel processo di accertamento delle patologie da lavoro, gli strumenti per la corretta identificazione delle tecnopatie, nonché le adeguate procedure per la identificazione della loro origine professionale.
Certi di condividere la promozione della cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e la difesa della tutela della salute,  si invita la S.V. alla partecipazione di questa importante iniziativa che coinvolge e si interfaccia anche con chi opera nel settore della sicurezza (RSPP, Consulenti della sicurezza, ecc..)
La partecipazione è gratuita previa richiesta di iscrizione entro domani  attraverso la compilazione e sottoscrizione dell’allegata scheda che dovrà essere trasmessa all’indirizzo mail p.patrignani@inail.it corredata dalla copia di un documento di identità.

http://www.diario-prevenzione.it/index.php?option=com_content&task=view&id=5430&Itemid=2

—————————-

INCIDENZA DEI TUMORI IN TOSCANA : SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA E STATO DELLA RILEVAZIONE … 
fonte: Newsletter ASF Regione Toscana

Alessandro Barchielli , Collaboratore volontario presso Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (ISPO), Firenze , ex Direttore Registro Tumori della Regione Toscana

scarica l’articolo
http://www.asf.toscana.it/images/stories/prevenzione/newsletter/Studio_Donna_Informata_Mammografia.pdf

————————–

LA FORTUNA NON E’ UN DISPOSITIVO DI SICUREZZA 

Autrice : Lisanna Billeri,  Tecnico della Prevenzione,  U.F. Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro zona Valdinievole, AUSL Toscana Centro

Dai dati provvisori INAIL nei primi sette mesi del 2017 ememrge che sono aumentati gli infortuni e i morti sul lavoro, il cui numero ha raggiunto quota 591: 29 in più rispetto ai 562 decessi dell’analogo periodo del 2016 (+5,2%). Questo contributo parte dall’elaborazione dei dati disponibili Inail e cerca di non fermarsi alla solita frase di cordoglio:”bisogna fare qualcosa”! “come ti sei fatto male” è la prima domanda con cui inizia il verbale di sommarie informazioni testimoniali, quando è possibile parlare con l’infortunato. Molti infortunati provano vergogna, altri si colpevolizzano, altri cambiano versione per non perdere il lavoro e comunque: “mi è andata bene” è la conclusione.
scarica l’articolo
http://www.asf.toscana.it/images/stories/prevenzione/newsletter/La_fortuna_non_%C3%A8_dispositivo_sicurezza.pdf

————————

PIANO AMIANTO REGIONE EMILIA-ROMAGNA: LA DELIBERA DI APPROVAZIONE ALLE BATTUTE FINALI    Pubblicato su 31 ottobre 2017 da AFEVAEMILIAROMAGNA

Bologna, 31 ottobre 2017

Alle battute finali, l’approvazione della delibera della Giunta Regionale Emilia-Romagna sul Piano Amianto Regione Emilia-Romagna.
L’iter della delibera di approvazione del Piano amianto è stato avviato, come da accordi con le Organizzazioni Sindacali CGIL-CISL-UIL Emilia Romagna nell’ultima riunione del 25 luglio
Vedi il verbale sottoscritto.

https://afevaemiliaromagna.org/2017/10/31/piano-amianto-regione-emilia-romagna-la-delibera-di-approvazione-alle-battute-finali/

—————————-

Un ambiente di lavoro sano e sicuro per tutte le età
Una guida multilingue su come gestire la salute e la sicurezza sul lavoro in merito a una forza lavoro che invecchia
In Europa, la percentuale di persone anziane è in crescita, le persone devono lavorare più a lungo e l’età media dei lavoratori è in aumento.
Per tale ragione è importante:

Creare un ambiente di lavoro sano e sicuro per i lavoratori di tutte le età.
Garantire che le persone possano arrivare alla fine della propria carriera in buone condizioni di salute.
Questa guida fornisce informazioni pratiche, consigli ed esempi in merito all’invecchiamento della forza lavoro e alle opportunità legate a questo fenomeno. Mostra altresì come gestire criticità relative all’età nel contesto lavorativo.

I contenuti della guida sono stati realizzati considerando quattro tipi di fruitori: i datori di lavoro, i lavoratori, i responsabili delle risorse umane e i professionisti in materia di salute e sicurezza (includendo, ai fini della presente guida, anche i rappresentanti dei lavoratori, quelli per la salute e la sicurezza e gli ispettori del lavoro). Questa guida permette di muoversi agilmente attraverso i suddetti profili.

Guida OSHA Ambiente sano e sicuro

https://eguides.osha.europa.eu/IT_it/select-your-profile

———————–

TAO Digital Library News

Smart working : una prospettiva critica

Quaderno del Programma di Ricerca “L’Officina di Organizzazione”

Edited by Massimo Neri
Università di Modena e Reggio Emilia

Abstract
Smart working is one of the keywords universally used to define the changes resulting from the application of ICT in work organization. Recently introduced in the Italian Labour Law, Smart working (or Agile work) implicates practices across at least 3 dimensions: time (when do people work?), location (where do people work?), role and source (how do people work?). In this publication, which collects the discussion of the TAO Research Programs seminar that took place at the University of Modena and Reggio Emilia in September 2016, scholars from different disciplines reflect critically about two crucial questions: what changes are we observing and which theoretical categories can we use to understand them?

Download: http://www.taoprograms.org

http://nuke.taoprograms.org/TAODigitalLibrary/Contributions/Smartworkingunaprospettivacritica/tabid/231/Default.aspx

Contac
ts: dl@taoprograms.org

—————————–

ALERT AND SENTINEL SYSTEMS DETECT NEW OR EMERGING WORK-RELATED DISEASES 

Alert and sentinel systems allow the detection of new or emerging work-related diseases and are useful to complement the official figures of occupational diseases. They can help target workplace interventions and prevention.
A recently published report by EU-OSHA provides good practice examples and highlights the importance of better integrating workplace exposure assessment, improving the coverage of specific worker’s groups and diseases, and reaching the right actors to achieve the maximum benefit from these systems.

Check the latest workshop resources on the topic: Methodologies to identify work-related diseases: Review of sentinel and alert approaches
https://osha.europa.eu/en/tools-and-publications/seminars/methodologies-identify-work-related-diseases-review-sentinel-and

Find out more about dangerous substances and work-relates diseases
https://osha.europa.eu/en/themes/dangerous-substances

Read about the importance of monitoring new and emerging   OSH risks
https://oshwiki.eu/wiki/Monitoring_new_and_emerging_risks

—————————-

La narrazione degli infortuni per il miglioramento delle attività di prevenzione: RUOLO DEL RLS

ITI “Carlo Bazzi” – Via Cappuccio 2, Milano
martedì 24 ottobre 2017- ore 9.00-13.00

Seminario organizzato da Casa degli RLS e CCP Milano
sono disponibili le presentazioni

http://www.diario-prevenzione.it/index.php?option=com_content&task=view&id=5420&Itemid=2

—————————

SEGNALIAMO LA RIVISTA CANADESE PISTES CHE SI OCCUPA DI ERGONOMIA, LAVORO E SALUTE

Diversité

Ce numéro regroupe plusieurs articles différents, à l’image de la diversité des enjeux liant le travail à la santé.  Il est question du métier d’enseignant et des troubles psychosociaux, des accidents occasionnés par une perturbation du mouvement, et de prévention des TMS. La façon dont sont conçus le travail, l’organisation, les espaces de travail, les équipements est à repenser. Regard aussi sur les travailleurs cumulant diverses formes de précarité et ceux devant composer avec une maladie chronique. Quelles formes d’accompagnement sont nécessaires ?

http://pistes.revues.org/4913

——-
UTILITY
——–

La raccolta delle newsletter di diario prevenzione è disponibile sul sito

https://dprevenzione.wordpress.com

——————————

Se desideri segnalare a un/a collega questa newsletter, la modalità per iscriversi alla mailing list è la seguente: il tuo/a collega può inviare dalla sua mail una email vuota al seguente indirizzo
notizie-subscribe@diario-prevenzione.it
il programma che gestisce la mailing list invierà in automatico una mail di verifica con richiesta di conferma

La newsletter è gratuita: riceverai al tuo indirizzo e-mail una rassegna stampa mensile contenente le principali novità pubblicate sui maggiori siti e media  che trattano la  prevenzione dei rischi sul lavoro e negli ambienti di vita. La newsletter di diario prevenzione è il mezzo migliore per aggiornarsi.

———————————–

PODCAST AUDIO NEWS
DIARIO PREVENZIONE

http://bit.ly/1p34Qcm
————————————

SEGUI DIARIOPREVENZIONE
SU TWITTER

https://twitter.com/dprevenzione

———————————-

VISITA IL BLOG ONDE CORTE

fatti & idee nell’epoca della
post democrazia

http://www.lab-lps.org/post/

———————————-

 

 Cordiali saluti a tutt.*, grazie per l’attenzione
arrivederci alla prossima newsletter
Gino Rubini, editor di www.diario-prevenzione.it

°°°°°°

Per favore non stampare questa newsletter
per non sprecare risorse energetiche ed ambientali . grazie

°°°°°°

Autore: dprev12

editor italian site www.diario-prevenzione.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...