ETERNIT : INGIUSTIZIA E’ FATTA


ETERNIT : INGIUSTIZIA E’ FATTA .
 
Annullata senza rinvio per intervenuta prescrizione la sentenza della Corte d’appello di Torino sulla strage dell’Eternit.
 
La Suprema Corte, dopo appena due ore di camera di consiglio,  ha accolto la richiesta del procuratore generale, Francesco Iacoviello, nell’udienza del maxi processo Eternit che si è aperta questa mattina davanti alla prima sezione penale della Cassazione, presieduta da Arturo Cortese.
“Annullamento senza rinvio della condanna a 18 anni per Stephan Schmidheiny perché tutti i reati sono prescritti.”
E’ quel che aveva chiesto a sorpresa il pg di Cassazione. E poche ore dopo è arrivata la conferma.
“Vergogna, vergogna” hanno urlato i tanti subito dopo la lettura del verdetto che cancella anche il diritto a tutti i risarcimenti per i familiari delle vittime e le istituzioni.
 
Non ci sono parole. Centinaia di operai e cittadini morti tra sofferenze indescrivibili  sono stati uccisi una seconda volta. La “legalità  formale” forse è salva, la fiducia nel sistema giudiziario italiano esce invece distrutta da questo processo.
editor